Forum della Compa

tanto per... saperne un pò di più...


Non sei connesso Connettiti o registrati

Manifesto Hacker

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Ripreso da un gruppo di FB..vi riconoscete? il Ven Feb 27, 2009 5:30 pm

Noi che la penitenza era "dire fare baciare lettera testamento".
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede cresceva.
Noi che mettevamo le carte da gioco con le mollette sui raggi della bicicletta.
Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più figo.
Noi che "se ti faccio fare un giro con la bici nuova non devi cambiare le marce".
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa e se scendeva a giocare
Noi che adottavamo gatti e cani randagi che non ci hanno mai attaccato
nessuna malattia mortale anche se dopo averli accarezzati ci mettevamo le dita in bocca.
Noi che quando starnutivi, nessuno chiamava l'ambulanza.
Noi che i termometri li rompevamo, e le palline di mercurio giravano per tutta casa.
Noi che giocavamo a "Indovina Chi?" e conoscevamo tutti i personaggi a memoria.
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città.. (e la città con la D era sempre Domodossola).
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album Panini.
Noi che avevamo il "nascondiglio segreto" con il "passaggio segreto".
Noi che ci divertivamo anche facendo "Strega comanda color.".
Noi che giocavamo a "Merda" con le carte.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava riavvolgere il nastro con la penna.
Noi che avevamo i cartoni animati belli..!!
Noi che litigavamo su chi fosse più forte tra Goldrake, Mazinga e Daitan3 noi che "Si, ma Julian Ross se solo non fosse malato di cuore sarebbe più forte di Holly..."
Noi che guardavamo " La Casa Nella Prateria" anche se metteva tristezza.
Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasma formaggino o un francese, un tedesco e un napoletano
Noi che alla messa ridevamo di continuo.
Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che si andava in cabina a telefonare.
Noi che c'era la Polaroid e aspettavi che si vedesse la foto.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della CocaCola con l'albero.
Noi che al nostro compleanno invitavamo tutti, ma proprio tutti, i nostri compagni di classe.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20:30 eravamo andati a dormire tardissimo.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che ci sbucciavamo il ginocchio, ci mettevamo il mercuro cromo, e più era rosso più eri figo
Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna ed eravamo sempre sorridenti.
Noi che il bagno si poteva fare solo dopo le 4.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava 2.
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che il "Disastro di Cernobyl" vuol dire che non potevamo bere il latte alla mattina.
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che però sapevamo che erano le 4 perchè stava per iniziare BIM BUM BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era "Tutti i santi", mica Halloween.
Noi che le birre erano Peroni, Moretti, Dreher e Wuhrer..e basta!!!
Noi che a scuola con lo zaino invicta e la smemoranda
Noi che se la notte ti svegliavi e accendevi la tv vedevi il segnale di interruzione delle trasmissioni con quel rumore fastidioso
Noi che abbiamo avuto le tute lucide che facevano troppo figo
Noi che all'oratorio le caramelle costavano 10-20 lire
Noi che si suonava la pianola Bontempi
Noi che la Ferrari era Alboreto, la Mclaren Prost , la Williams Mansell , la Lotus Senna e Piquet e
la Benetton Nannini
Noi che il Commodore64 e il registratore lentissimo s'inceppava sempre!
Noi che la merenda era la Girella e il Billy all'arancia
Noi che come scarpa da calcio avevamo la pantofola d'oro
Noi che le macchine avevano la targa nera.. i numeri bianchi.. e la sigla della provincia in arancione!!
Noi che quando vedevamo i biscotti della Bistefani "e chi sono io Babbo Natale?"
Noi che il guardavamo allucinati il futuro nel Drive In con i paninari
Noi che il twix si chiamava Raider e faceva competizione al Mars
Noi che abbiamo visto 15 volte i Goonies, Ritorno al Futuro e Stand by me
Noi che le all star le compravi al mercato a 10.000 lire
Noi che avere un genitore divorziato era impossibile
Noi che tiravamo le manine appiccicose delle patatine sui capelli delle femmine
Noi che abbiamo avuto tutti il bomber blu con l'interno arancione e i miniciccioli nel taschino
Noi che se eri bocciato in 3° media potevi arrivare con il Fifty truccato ed eri un figo della Madonna


NOI CHE SIAMO ANCORA QUI E CERTE COSE LE ABBIAMO DIMENTICATE

E SORRIDIAMO QUANDO CE LE RICORDIAMO

NOI CHE SIAMO STATI QUESTE COSE E GLI ALTRI NON SANNO COSA SI SONO PERSI

Vedi il profilo dell'utente

2 puntuale, come sempre... il Ven Feb 27, 2009 4:05 am

Rosty17

avatar
Admin
Tempo fa lessi una specie di manifesto iniziava con "siamo noi i ragazzi degli anni 90"...
Vorrei rimprendere questo manifesto, adesso con qualche modifica:

"Siamo noi i ragazzi degli anni 90, che oggi nel 2009 siamo diventati quasi adulti,
siamo noi che abbiamo un cellulare anzi due,
siamo noi che spendiamo vagonate nel bere ma non ne abbiamo per soddisfare i nostri desideri,
siamo noi la popolazione di facebook degli sms e dei navigatori
siamo noi che sappiamo cosa voglia dire social network, banking on line, p2p...
siamo noi che ascoltiamo musica scaricata da emule
siamo noi che facciamo mutui, finanziamenti e guadagnamo mille euro al mese...
siamo noi che stiamo vivendo la peggior crisi economica dell'ultimo secolo senza rendercene conto...
siamo noi che vogliamo cambiare il mondo ma non sappiamo neanche le province dell'italia...
siamo noi che vorremmo la rivoluzione, l'importante che la facciano gli altri
siamo noi che ascoltiamo musica degli anni 70, 80 e 90 ma non la nostra del 2000...
siamo noi che fumiamo un pacchetto di sigarette al giorno ma odiamo lo sfruttamento e le multinazionali
siamo noi battezzati ma non credenti...
siamo solo noi, con le nostre emozioni e con i nostri pensieri...
siamo solo noi i ragazzi del 90 e gli adulti del 2000..."

Anche per oggi la mia caxxata l'ho scritta...

con affetto e amore...

Un adulto del 2009...

Vedi il profilo dell'utente http://instabile.forumativo.com

3 Manifesto Hacker il Mer Feb 25, 2009 12:34 am

Rosty17

avatar
Admin
-= HACKER MANIFESTO =-

( The Mentor's Last Words )
Quello che segue è stato scritto velocemente dopo il mio arresto...


Ne e' stato arrestato un altro oggi, e' su tutti i giornali.
"Ragazzo arrestato
per crimine informatico",
"Hacker arrestato dopo essersi infiltrato in una banca"...

Dannati ragazzini. Sono tutti uguali.

Ma avete mai, con la vostra psicologia da due soldi e il vostro tecno-cervello
da anni 50, guardato dietro agli occhi dell' Hacker? Non vi siete mai chiesti
cosa abbia fatto nascere la sua passione? Quale forza lo abbia creato, cosa
puo' averlo forgiato? Io sono un hacker, entrate nel mio mondo...
Il mio e' un mondo che inizia con la scuola...
Sono piu' sveglio di molti altri ragazzi, quello che ci insegnano mi annoia...

Dannato sottosviluppato. Sono tutti uguali.

Io sono alle Junior High, o alla High School. Ho ascoltato gli insegnanti
spiegare per quindici volte come ridurre una frazione. L'ho capito.
"No, Ms. Smith, io non mostro il mio lavoro. E' tutto nella mia testa..."

Dannato bambino. Probabilmente lo ha copiato. Sono tutti uguali.

Ho fatto una scoperta oggi. Ho trovato un computer. Aspetta un momento,
questo e' incredibile! Fa esattamente quello che voglio.
Se commetto un errore, e' perche' io ho sbagliato, non perche' io non gli piaccio...

O perche' si senta minacciato da me...
O perche' pensi che io sia un coglione...
O perche' non gli piace insegnare e vorrebbe essere da un'altra parte...

Dannato bambino. Tutto quello che fa e' giocare. Sono tutti uguali.

Poi e' successa una cosa...una porta si e' aperta su un mondo... correndo
attraverso le linee telefoniche come l'eroina nelle vene del tossicomane, un
impulso elettronico e' stato spedito, un rifugio dagli incompetenti di ogni
giorno e' stato trovato, una tastiera e' stata scoperta.

"Questo e'...questo e' il luogo a cui appartengo..."

Io conosco tutti qui...non ci siamo mai incontrati, non abbiamo mai parlato
faccia a faccia, non ho mai ascoltato le loro voci... pero' conosco tutti.

Dannato bambino. Si e' allacciato nuovamente alla linea telefonica. Sono tutti uguali.

Ci potete scommettere il culo che siamo tutti uguali... noi siamo stati nutriti
con cibo da bambini alla scuola mentre bramavamo una bistecca... i pezzi di cibo
che ci avete dato erano gia stati masticati e senza sapore. Noi siamo stati
dominati da sadici o ignorati dagli indifferenti. I pochi che avevano qualcosa
da insegnarci trovavano in noi volenterosi allievi, ma queste persone sono come
gocce d'acqua nel deserto.

Ora e' questo il nostro mondo... il mondo dell'elettrone e dello switch, la
bellezza del baud. Noi facciamo uso di un servizio gia esistente che non
costerebbe nulla se non fosse controllato da approfittatori ingordi, e voi ci
chiamate criminali. Noi esploriamo... e ci chiamate criminali. Noi cerchiamo
conoscenza... e ci chiamate criminali. Noi esistiamo senza colore di pelle,
nazionalita', credi religiosi e ci chiamate criminali. Voi costruite bombe
atomiche, finanziate guerre, uccidete, ingannate e mentite e cercate di farci
credere che lo fate per il nostro bene, e poi siamo noi i criminali.

Si, io sono un criminale. Il mio crimine e' la mia curiosita'. Il mio crimine
e' quello che i giurati pensano e sanno non quello che guardano. Il mio crimine
e' quello di scovare qualche vostro segreto, qualcosa che non vi fara' mai
dimenticare il mio nome.

Io sono un hacker e questo e' il mio manifesto.
Potete anche fermare me, ma non potete fermarci tutti... dopo tutto,
siamo tutti uguali.

+++The Mentor+++ January 8, 1986

Vedi il profilo dell'utente http://instabile.forumativo.com

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum